• Hai del tempo libero?
    Vuoi dedicarlo agli altri?
    Il portale che ti guida nella scelta dell'associazione
    di volontariato più adatta a te.

     

    1. Scegli il settore a cui ti senti maggiormente affine.
    2. Scopri l'associazione.
    3. Sei il benvenuto! Aspettiamo solo te.
  • Hai del tempo libero?
    Vuoi dedicarlo agli altri?
    Il portale che ti guida nella scelta dell'associazione
    di volontariato più adatta a te.

     

    1. Scegli il settore a cui ti senti maggiormente affine.
    2. Scopri l'associazione.
    3. Sei il benvenuto! Aspettiamo solo te.
  • Hai del tempo libero?
    Vuoi dedicarlo agli altri?
    Il portale che ti guida nella scelta dell'associazione
    di volontariato più adatta a te.

     

    1. Scegli il settore a cui ti senti maggiormente affine.
    2. Scopri l'associazione.
    3. Sei il benvenuto! Aspettiamo solo te.
  • Hai del tempo libero?
    Vuoi dedicarlo agli altri?
    Il portale che ti guida nella scelta dell'associazione
    di volontariato più adatta a te.

     

    1. Scegli il settore a cui ti senti maggiormente affine.
    2. Scopri l'associazione.
    3. Sei il benvenuto! Aspettiamo solo te.
  • Hai del tempo libero?
    Vuoi dedicarlo agli altri?
    Il portale che ti guida nella scelta dell'associazione
    di volontariato più adatta a te.

     

    1. Scegli il settore a cui ti senti maggiormente affine.
    2. Scopri l'associazione.
    3. Sei il benvenuto! Aspettiamo solo te.
FAQ

FAQ

1.  Di cosa si occupa la Casa del Volontariato?

La Casa del Volontariato è luogo di incontro e di coordinamento delle associazioni per promuovere una cittadinanza attiva, propositiva e operosa verso i bisogni
 

2. Come faccio a diventare volontario?

Valuta i tuoi interessi, le finalità delle associazioni presenti sul sito e contatta direttamente l’associazione che ti sembra piu’ adatta a te
 

3. Fare volontariato richiede un impegno costante?

No, puoi dedicare il tempo che hai a disposizione, in accordo con i programmi dell’ associazione di riferimento, avendo modo così di valutare le tue motivazioni e di fare un’esperienza importante.
 

4. A quale eta’ si puo’ cominciare a fare volontariato?

L’esperienza del volontariato in genere parte dalle scuole superiori, gia’ dal primo anno. Non occorre essere maggiorenni. E si puo’ fare volontariato in ogni eta’ della vita.
 

5. Serve una preparazione specifica per diventare volontario?

No, non serve per una prima esperienza poiché sei affiancato da un tutor dell’associazione che ti accoglie e ti coinvolge nei vari programmi previsti.
 

6. Che vantaggi ho nel diventare volontario?

Per gli studenti e’ un’esperienza formativa molto importante, per tutti e’ un’occasione per esprimere generosita’ ed altruismo. Aspettiamo anche te.
 

7. Con tutte le associazioni nel sito io-volontario posso avere i crediti formativi?

Puoi facilmente verificarlo con le singole associazioni.
 

8. Serve la patente per fare volontariato?

Non e’ necessario.
 

9. Chi fa volontariato e’ retribuito?

Nessuno è retribuito poiché il volontariato è scelta di gratuità e di servizio.
 

10. Nel colloquio conoscitivo devo portare un curriculum?

Non e’ indispensabile, il colloquio serve agli operatori per capire le tue attitudini, le tue passioni, le tue abilita’ e poter trovare il ruolo piu’ adatto a te nell’associazione.
 

11. Posso cercare sul sito l’associazione che mi interessa e fare il volontario anche se non abito a Legnano?

Certamente si, nel sito sono elencate le associazioni che operano all’interno del Comune di Legnano e chiunque può aderire liberamente.
 

12. Chi mi puo’ consigliare a che associazione rivolgermi?

Dopo aver consultato il sito, qualora ci fossero dubbi o necessita’, puoi contattarci anche via mail. Trovi i riferimenti nella sezione Contatti nel sito.

Il Servizio Civile Nazionale

Istituito con la legge 6 marzo 2001 n° 64, - che dal 1° gennaio 2005 si svolge su base esclusivamente volontaria - è un modo di difendere la patria, il cui “dovere” è sancito dall’articolo 52 della Costituzione; una difesa che non deve essere riferita al territorio dello Stato e alla tutela dei suoi conini esterni, quanto alla condivisione di valori comuni e fondanti l’ordinamento democratico.

E’ la opportunità messa a disposizione dei giovani dai 18 ai 28 anni di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico inteso come impegno per il bene di tutti e di ciascuno e quindi come valore di coesione sociale.

Il servizio civile volontario garantisce ai giovani una forte valenza educativa e formativa, una importante e spesso unica occasione di crescita personale, una opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese.

Chi sceglie di impegnarsi per dodici mesi nel Servizio civile volontario, sceglie diaggiungere un’esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa, quando non diventa addirittura opportunità di lavoro, nel contempo assicura una sia pur minima autonomia economica.

Chi può partecipare

I giovani tra 18 e i 28 anni con i seguenti requisiti: 
  • cittadini dell’Unione europea;
  • familiari dei cittadini dell’Unione europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
  • titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
  • titolari di permesso di soggiorno per asilo;
  • titolari di permesso per protezione sussidiaria.

Come candidarsi

La domanda di partecipazione, in carta semplice, è indirizzata all’Ente che ha proposto il progetto, è redatta utilizzando il modello allegato al bando, deve contenere l’indicazione del progetto prescelto ed essere corredata, ove possibile, di titoli di studio, titoli professionali, documenti attestanti esperienze lavorative svolte.

Cosa sono i crediti scolastici e formativi

Il credito scolastico tiene conto del profitto strettamente scolastico dello studente mentre il credito formativo considera le esperienze maturate al di fuori dell’ambiente scolastico, in coerenza con l’indirizzo di studi e debitamente documentate.
 
E’ possibile integrare i crediti scolastici con i crediti formativi, attribuiti a seguito di attività extrascolastiche svolte in differenti ambiti (volontariato, corsi di lingua, informatica, musica, attivita’ sportive); in questo caso la validita’ dell’attestato e l’attribuzione del punteggio sono stabiliti dal Consiglio di classe.Il riconoscimento dei crediti formativi viene riportato sul certiicato allegato al diploma.
 
Il credito formativo viene valutato nelle classi terza, quarta e quinta superiore.